fbpx

Fiano di Avellino




Ingredients:

Fiano di Avellino

Vitigno storico di origini greche, deve il nome, come il vino stesso, all’antico nomignolo apianum “…vite amata dalle api per la sua dolcezza…” che nel corso delle trasformazioni linguistiche è diventato afianum e poi fianum. Inizialmente vinificato in dolce e frizzantino, e apprezzato secondo testimonianze scritte da Federico II di Svevia e da Carlo d’Angiò, in epoca moderna è stato trasformato nel più pregiato vino secco e corposo che gli ha permesso di ottenere la denominazione d’origine controllata nel 1978 e di consacrarsi denominazione d’origine controllata e garantita nel 2003.

 


facebook twitter pinterest google-plus